A Campi di Norcia la ricostruzione riparte anche con PEFC e Leroy Merlin

Giovedì 29 giugno una delegazione del Pefc Italia e della Leroy Merlin Italia, guidata da Luca Pereno -coordinatore di sviluppo sostenibile della LMI -, da Massimo  Sorrentino – Direttore del punto vendita di Bastia Umbra – e da Antonio Brunori – Segretario generale del PEFC Italia – è stata accolta dalla Pro Loco di Campi di Norcia come primo atto ufficiale di una amicizia e una collaborazione nata dopo che tutta la popolazione (120 persone) della piccola frazione a 9 km da Norcia (Perugia) ha perso la propria casa a causa del sisma del 30 ottobre 2016. Come aiuto immediato è stata consegnata nelle mani di Roberto Sbriccoli, presidente della Pro Loco Campi, una donazione di 1.250 euro, originati da risparmi effettuati sulla serie di progetti congiunti che da anni PEFC Italia e Leroy Merlin Italia portano avanti per la promozione delle filiere di prossimità, dei servizi ecosistemici, della legalità.

Con Roberto Sbriccoli si è parlato anche del progetto “Back to Campi”, la scommessa della Pro Loco per ritornare alla normalità e far ritornare il turismo (e con esso il lavoro) in questo territorio; obiettivo del progetto è costruire una struttura polivalente in acciaio e legno, concepita con misure antisismiche, destinata ad attività sportive con attigua area camper, parcheggi, area campeggio e un villaggio bungalow per consentire il soggiorno in sicurezza. Il progetto richiederà un investimento pari a 4 milioni di euro. La scommessa di Leroy Merlin Italia e di PEFC Italia è di aiutare la popolazione, che ha realmente “voglia di fare casa” (motto della Leroy Merlin), a raggiungere questo obiettivo in tempi rapidi, anche attraverso la collaborazione con aziende impegnate sul territorio (tra cui il negozio Leroy Merlin di Bastia Umbra) e il supporto di chiunque voglia collaborare alla rinascita dell’economia e della cultura in queste aree martoriate dal terremoto.

Per conoscere una delle iniziative del Pefc Italia a favore di Campi di Norcia, si veda il seguente video: https://www.youtube.com/watch?v=90dNjLO2NPo

Join the discussion

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *