Comitato nazionale AlberItalia, strumento per raggiungere l’obiettivo dei 60 milioni di alberi

Di Luca Rossi   

Nella cornice del Parco delle Foreste Casentinesi, nel comune di Santa Sofia (FC), lo scorso 18 giugno è stato presentato ufficialmente il comitato nazionale AlberItalia. Obiettivo del comitato, promosso dalla SISEF e da Romagna Acque – Società delle Fonti, è quello di favorire la cooperazione nel contrasto e nella mitigazione dei cambiamenti climatici di origine antropica utilizzando soluzioni che mettano al centro le funzioni e la preziosità della natura e la capacità di pianificazione di uomini esperti e preparati.

La gestione forestale sostenibile e la riqualificazione verde del Paese sono i capisaldi delle politiche da seguire per raggiungere gli obiettivi programmati. Nello specifico, nel novembre 2019 ha preso vita il programma di piantumazione di 60 milioni di alberi sulla scorta dell’appello lanciato dalle Comunità Laudato Sì, da Carlo Petrini fondatore di Slow Food, e dal botanico e saggista Stefano Mancuso. La ratio di questo progetto sta nel fatto che alberi giusti, in condizioni migliori, nei luoghi più idonei, ci garantiscono città più salubri e sequestro di CO2.

Il ruolo del comitato Alberitalia consiste nel sostenere tutti coloro che vorranno impiantare nuovi alberi attraverso indicazioni scientifiche e tecniche mirate all’ottenimento di nuove foreste (soprattutto urbane) che siano efficacie, efficienti e sostenibili, e nel fare rete e nel facilitare le procedure.

A sostegno del comitato si annoverano molti partner e supporter: Slow Food Italia, Legambiente, WWF, Lipu, UNCEM, Parchi per Kyoto, FSC Italia e PEFC Italia. Hanno inoltre aderito anche alcuni enti e amministrazioni regionali: Regione Emilia-Romagna, ERSAF Lombardia, Forestas – Agenzia per le foreste di Sardegna, Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, più altre imprese, associazioni, e privati cittadini.

Al link https://www.alberitalia.it sono disponibili tutte le informazioni sul comitato, sulle modalità di adesione e di partecipazione, e la visione di un breve video sui servizi ecosistemici garantiti dal verde urbano realizzato dalla FAO, efficace strumento di informazione e di comunicazione.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it