Continua a crescere la superficie forestale certificata PEFC in Italia, al Nord, al Sud e nuovamente al Centro

Di Luca Rossi

Per concludere l’anno in bellezza, gli ultimi giorni di dicembre 2018 hanno visto l’affermarsi di tre nuove certificazioni di gestione forestale sostenibile.
Sale così a 819.017,06 il numero degli ettari di foreste certificate secondo lo standard PEFC in Italia, su 830.534,06 totali certificati (che includono anche le aree certificate FSC).
Oltre alla regione Lombardia, sono anche, per la prima volta, la regione Marche e la regione Lazio, che vanno ad infoltire il numero delle regioni del Centro e Sud Italia in cui sono presenti boschi certificati, tra cui Toscana, Lazio e Basilicata.
Il Consorzio Forestale Bassa Valle Camonica ha ottenuto da CSI la certificazione GFS per le proprietà forestali dei Comuni di Artogne, Bienno, Cividate Camuno, Darfo Boario Terme, Esine e Gianico (in provincia di Brescia), per un totale di 4.670,91 ettari di superficie.
Sempre in provincia di Brescia e ancora attraverso CSI, il Consorzio Forestale e Minerario della Valle Allione ha ottenuto la certificazione per le proprietà forestali dei Comuni di Capo di Ponte, Cerveno, Malonno, Ono San Pietro, Paisco Loveno e Sellero, per un totale di 4.034,67 ettari di superficie.
Per entrambi i consorzi, le principali specie legnose sono abete rosso, abete bianco, castagno, carpino, orniello e faggio, per la produzione di lotti in piedi, legname da opera, paleria, legna da ardere e materiale da biomassa.
Spostandoci ora al Centro Italia, sul versante adriatico, è degna di nota la certificazione, all’interno del Gruppo PEFC “Foresta Amica”, ottenuta dalla Comunanza Agraria di Montacuto in provincia di Ascoli Piceno attraverso CSQA. Situati nella frazione di Umito, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, i 413,9 ettari di ceduo di faggio e abete bianco, rappresentano il primo bosco in assoluto a ricevere la certificazione PEFC nella regione Marche.
Questa certificazione marchigiana, all’interno di un gruppo già costituito, rappresenta un primato regionale sulla scia di quanto avvenuto nel maggio 2018 con la prima certificazione in assoluto nella regione Campania, ad opera di Forestal Sud società agricola sas di Pasini Mirella & c. nel Gruppo GFS “Legno Locale e Spettabile Reggenza dei Sette Comuni”. L’impresa boschiva campana, con 726,31 ettari certificati, gestisce boschi di castagno, olmo, acero, frassino e carpino.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it