Dal Vaticano al Quirinale, anche gli abeti del 2019 sono certificati

Di Antonio Brunori
In questo natale 2019 diverse piazze e luoghi importanti si vestiranno a festa dando l’esempio in materia. Per esempio Piazza San Pietro, il Quirinale, la tenuta presidenziale di Castel Porziano, la Camera dei Deputati e il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali hanno abeti provenienti da foreste certificate PEFC.
L’albero del Vaticano in particolare arriva quest’anno dall’Altopiano di Asiago: alto 26 metri e pesante 52 quintali, con diametro di 70 centimetri è stato donato insieme a una ventina di alberi più piccoli dal Consorzio certificato PEFC di usi civici di Rotzo-Pedescala e San Pietro in provincia di Vicenza, scelto in modo da diradare e garantire la continuità e l’equilibrio del bosco. Il gesto da parte di questa comunità acquista ancora più valore poiché l’albero proviene dalle operazioni di sistemazione di una zona colpita lo scorso anno dalla Tempesta Vaia.
Anche i due abeti rossi di otto metri che addobbano l’atrio del Quirinale e la piazza della Tenuta presidenziale di Castel Porziano vengono da aree certificate del Parco dell’Alto Garda bresciano. I cimali delle piante provengono da un terreno demaniale di proprietà ERSAF Lombardia, tagliate come soprannumerarie poiché proveniente da un rimboschimento dove le conifere stanno lasciando il passo alle latifoglie, in particolare i faggi, considerati più adatti alla tipologia dei luoghi. In questo caso, come anche per il cimale di quattro metri presente nell’atrio del Mipaaf, in via XX Settembre, le piante sono state offerte gratuitamente dal Parco dell’Alto Garda bresciano e ERSAF, grazie all’aiuto di Federforeste e PEFC Italia.
Il tradizionale albero di Natale di Montecitorio quest’anno è stato donato dal comune di Caltrano (Vi), che ha donato alla Camera dei Deputati la cima di un abete rosso alto 40 metri proveniente da un bosco certificato PEFC, albero che doveva essere rimosso per le opere di ripristino dei danni provocati dalla tempesta Vaia dello scorso 29 ottobre 2018.
A Finale Emilia (Mo) invece due abeti rossi della zona del Pian del Cansiglio (Bl-Tv) certificata PEFC sono protagonisti del Natale della città quale segno della collaborazione tra la Regione Veneto, Veneto Agricoltura, la Società San Marco e il Comune emiliano sorta per dare una risposta concreta ai danni causati nell’autunno del 2018 dalla tempesta Vaia nel Bosco dei Dogi, gestito dall’Agenzia regionale veneta. In questo caso gli abeti oltre a contribuire a celebrare nel miglior modo il Natale, ricorderanno l’abbraccio tra le due regioni in nome di una importante collaborazione, che come nei precedenti esempi di doni di alberi, unisce certificazione PEFC, solidarietà e gestione sostenibile delle foreste italiane.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it