Edizione 2019 del concorso ScattailboscoPEFC. Fuori i nomi dei vincitori

Di Luca Rossi

“In che modo le foreste influenzano la tua vita? In che modo godi dei benefici che le foreste sono in grado di offrirti?”. È stato con queste due domande che il PEFC Italia ha invitato i fotografi di tutto lo stivale a cimentarsi in una competizione che ha l’obiettivo di supportare, attraverso le immagini più sorprendenti e stimolanti delle foreste che vengono vissute quotidianamente, il lavoro di promozione della certificazione di gestione forestale sostenibile in tutto il mondo.
La risposta dei fotografi italiani è arrivata forte e chiara.

Ecco quindi i vincitori del concorso, tra gli oltre 350 scatti inviatici, selezionati da una giuria composta da un dottore forestale, da un rappresentante del PEFC Italia, e da due fotografi. A comporre il voto finale hanno contribuito inoltre, per un quarto del totale, i “mi piace” ottenuti dalle foto sul social Instagram.

Al primo posto la foto di Davide Noia intitolata “Nella fiaba”, scattata a Piedicavallo (Biella). L’autore, che ha catturato uno scorcio in cui “I colori dell’autunno e le antiche costruzioni in pietra si mescolano in questo sentiero delle Prealpi biellesi”, si aggiudica come premio un soggiorno di due giorni per due persone in provincia di Grosseto, tra i boschi certificati PEFC del Monte Amiata, presso l’Albergo “Le Macinaie”.

Il secondo gradino del podio è occupato da Fernando De Lellis con la foto “Luce Tempo e Pazienza”, realizzata a San Gregorio Matese in provincia di Caserta. Con tre parole semplici e con uno scatto molto interessante, l’autore che illustra quali siano per lui le “Tre regole fondamentali per trovare quello che si cerca: Luce, tempo e pazienza” vince una coppia di poltrone da esterno FIAM “Linda“, realizzate in legno di robinia certificato PEFC, disponibili in vari colori.

Sul terzo gradino prende posto Federica Prisma grazie ad un ungulato immortalato sul Passo Sella (Trentino Alto-Adige) quando in “Settembre, tardo pomeriggio al termine di una lunga giornata sulla via ferrate delle Mesules, rientrando osservo la sagoma di questa splendida cerva quasi a bordo strada”.

Con la foto “Se in silenzio verso sera” si è quindi aggiudicata un set per un pic-nic plastic – free, per organizzare pranzi ecologici all’aria aperta! Il set comprende: cestino per pic-nic, due taglieri di legno certificato PEFC, tovaglioli PEFC, bicchieri PEFC, piatti e posate compostabili.

Il concorso fotografico, che si è svolto parallelamente in 13 nazioni, prevede, oltre ai premi nazionali da assegnare ai primi tre classificati, anche un premio internazionale che consiste in un viaggio a Würzburg (Germania) durante la PEFC Certification week 2019 o un premio in denaro pari a 2.000 franchi svizzeri, al quale concorreranno cinque foto per nazione.

A concorrere per il premio internazionale saranno, oltre alle tre foto salite sul podio, anche altri due scatti che vanno a comporre la rosa delle cinque proposte italiane da proporre alla giuria internazionale.

Il primo è di Sonia Fantini, che con la foto “Colori d’autunno” ha immortalato la “Magia di una limpida giornata di autunno” al Lago Bordaglia (Udine).

Il secondo è di Lorenza Tazzioli che ha portato alla luce la bellezza e i colori del Lago della ninfa (Sestola, MO), “Un piccolo gioiello incastonato nell’Appennino emiliano”.

E’ stato poi riconosciuta una menzione speciale per uno scatto che ha ricordato la Tempesta Vaia, menzione che verrà approfondita in una prossima newsletter.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it