Festival cinematografico delle foreste 2020. Ecco tutti i vincitori

Di Alessio Mingoli

Si è svolta anche quest’anno a Bergamo dal 18 al 20 Novembre la terza edizione del Festival Cinematografico delle Foreste, evento patrocinato dal PEFC Italia.

Per chi non lo conoscesse, si tratta di un concorso cinematografico internazionale a tema, che desidera sensibilizzare il pubblico sul valore che rivestono le foreste del mondo per la vita umana, oltre che promuovere la conoscenza delle esperienze culturali e non che le foreste sono in grado di offrire, avvalendosi del punto di vista di registi provenienti da tutto il mondo.
 Il festival è organizzato dalle associazioni “Cinema e Arte” e “Montagna Italia”, in collaborazione con Comune e Provincia di Bergamo, ERSAF e PEFC Italia, con il sostegno del Consiglio Regionale e della Camera di Commercio di Bergamo.
Quest’anno l’intero evento si è svolto in diretta streaming sul canale YouTube di Montagna Italia, per via delle restrizioni atte a contrastare il COVID-19.
L’evento è inserito in un programma di iniziative dedicate alla promozione dell’ambiente delle foreste denominato “Settimana delle Foreste” (svoltasi dal 15-21 novembre a Bergamo) sempre in collaborazione con Comune e Provincia di Bergamo e con ERSAF. 

Ma veniamo ai vincitori dei vari premi:
Il vincitore della rassegna è “Disconnect to Connect”, di produzione Spagna/Germania con regia di Javier Sobremazas e narra di una ragazza che decide di disconnettersi dal ritmo frenetico della civiltà per riconnettersi con la natura.

Menzione speciale poi per “Legno: storie di uomini e alberi”, frutto del lavoro degli studenti del IV anno e dei docenti del Centro di Formazione Permanente ENAIP di Tesero e del videomaker Federico Modica, nasce dalla collaborazione con “Portale del legno trentino” della Camera di Commercio I.A.A. di Trento e PEFC Italia. In questo caso si parla di come il legno ci accompagni silenzioso lungo la nostra vita. Pochi si rendono conto che il tavolo, la matita o il foglio che utilizziamo erano un albero. Ogni pezzo di legno era un bosco che forse abbiamo visitato e che ci racconta, come in un libro, la vita di persone vissute prima di noi. Il tutto immerso nelle stupende Val di Fiemme e Cembra.

Il premio ERSAF è andato invece al Consorzio forestale Lario Intelvese, grazie al documentario girato dal videomaker Marco Tessaro. Ambientato in Valle Intelvi, questo cortometraggio descrive le azioni del Consorzio Forestale Lario Intelvese (certificato PEFC per la gestione sostenibile) mostrando la foresta come patrimonio della comunità locale: la gestione dei boschi con l’ottica del miglioramento ambientale, la filiera bosco-legno–energia, la sistemazione idraulica e forestale del bosco con tecniche di Ingegneria naturalistica.

Per la sezione animazione invece il premio va a “The Mist Calls”, di produzione indiana e con regia di Sachin Sreekumar. Si parla di Appu, un bambino curioso che un giorno scavalca le colline che lo separano dalla scuola. Inaspettatamente un giorno incontra un vecchio cervo gigantea: c’è qualcosa di familiare in quell’incontro, Appu lo insegue, c’è una musica nell’aria, la natura lo conduce fino in cresta, dove un vecchio che suona lo sta aspettando.

Anche questa terza edizione è quindi giunta al termine, lasciando una fondamentale impronta culturale e di sensibilizzazione sui temi ambientali e forestali, ad ennesimo esempio della proficua alleanza tra arte e natura.

Vi lasciamo infine il link con tutti i trailer e i saluti dei vincitori.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it