In Lombardia un nuovo pioppeto certificato PEFC

Di Luca Rossi

Sale a 13 il numero delle certificazioni per la gestione sostenibile delle piantagioni arboree in Italia secondo lo standard PEFC. Dal 7 settembre 2018 infatti, il Consorzio Forestale Padano Società Agricola Cooperativa Consortile risulta certificata secondo lo standard ITA 1004 per 101,5 ettari di pioppeto a seguito dell’audit effettuato da CSI. Il gruppo di pioppeti portato a certificazione è situato nei dintorni di Casalmaggiore (CR), nelle provincie di Cremona, Mantova e Reggio Emilia ed è gestito per la produzione di lotti in piedi, tronchi e cippato.

Al fine di ottenere la concessione all’utilizzo del logo, i pioppicoltori devono seguire le norme tecniche di Gestione Sostenibile dei Pioppeti (GSP) finalizzate principalmente all’ottenimento di un prodotto di elevata qualità destinato all’industria del legno (compensati, OSB, imballaggi, legno per triturazione). Tali norme sono il risultato dell’analisi degli impatti ambientali diretti più significativi provocati dalla coltivazione del pioppo, e sono finalizzate ad una gestione ecologicamente disciplinata della pioppicoltura.

Il Consorzio Forestale Padano svolge sul territorio diversi servizi e attività di gestione nei settori della progettazione e realizzazione di parchi pubblici e giardini privati, dell’irrigazione e dell’arboricoltura da legno, e degli interventi di riqualificazione ambientale e forestale, anche con applicazione di tecniche di ingegneria naturalistica.

Maggiori informazioni sul consorzio e sulle attività che svolge sono disponibili al link http://www.consorzioforestalepadano.it/.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it