La nuova vita del legno Vaia grazie ai quadri di Laura Carolina

Di Alessio Mingoli

Oggi andiamo alla scoperta di una pittrice rivelazione del panorama milanese che ha fatto una scelta importante, realizzando alcune delle sue opere su tavole di legno provenienti da alberi abbattuti dalla tempesta Vaia, che ha devastato le foreste del Triveneto nel 2018.

Stiamo parlando di Laura Carolina: figlia d’arte, di padre restauratore, lucidatore e pittore, Antonio Massari, ha ereditato la passione per l’arte e per il legno. La pittrice ci ha confessato come da sempre cerchi di dare alla sua arte un valore ulteriore legandola ad iniziative solidali di vario tipo. Per questo, successivamente ai fatti post-Vaia nacque in lei la convinzione di voler “fare la propria parte”, cercare in qualche modo di dare nuova vita a quegli alberi abbattuti e fornire il proprio contributo alla filiera solidale. Così grazie alla collaborazione con PEFC e Leonardi Wood è stato possibile reperire tavole di legno solidale certificato PEFC Italia di due dimensioni, 10×12 e 20×12, dalle quali sono nati degli splendidi dipinti ad olio. Nel formato piccolo sono rappresentate le gocce d’acqua, uno degli elementi ricorrenti nella pittura dell’artista, mentre i formati grandi si prestano anche ad altri soggetti come ritratti o paesaggi. Per vederli tutti basta visitare il sito di Laura Carolina o visitare il suo profilo Instagram per essere anche aggiornati su future mostre o esposizioni che sicuramente avranno luogo nel prossimo futuro. In questi anni, stiamo fortunatamente vedendo una lunga serie di esempi, di modi e di iniziative grazie alle quali il legno Vaia è stato recuperato. Spesso ve ne abbiamo parlato nelle nostre news e siamo felici di osservare come grazie alla comunità, all’unione di idee e di tanti piccoli gesti diversi, si possa uscire da un evento nefasto come quello del 2018 per ripartire arricchiti, con una consapevolezza nuova.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it