L’alleanza Pefc-Leroy Merlin vince il premio “Sodalitas Social Award” 2014

Grazie all’accordo del 2013 viene sostenuta e promossa la filiera corta italiana di pioppo certificato PEFC per compensare le emissioni di CO2 del servizio logistico di Leroy Merlin. A ritirare il più autorevole premio per la Sostenibilità d’Impresa in Italia, Luca Pereno di Leroy Merlin Italia e Antonio Brunori di PEFC Italia, insieme ai protagonisti della filiera del legno.

Torino, 26 Maggio 2014 – L’accordo era stato ideato (e sottoscritto) esattamente un anno fa per innescare un circolo virtuoso nel quale tutti avevano un buon motivo per essere soddisfatti: una filiera produttiva locale trovava un importante bacino di mercato, una comunità si assicurava una concreta opportunità di sviluppo, un territorio riceveva la garanzia della corretta gestione e un grande gruppo industriale otteneva un modo per compensare le emissioni di CO2 prodotte durante l’anno dal suo servizio di logistica.

A un anno di distanza, quell’accordo, sottoscritto dai vertici di Leroy Merlin Italia e dal Pefc Italia, il sistema di certificazione per la gestione forestale sostenibile più diffuso al mondo, riceve un riconoscimento prestigioso: il Sodalitas Social Award per la Categoria “consumo sostenibile e catena di fornitura responsabile”. Il premio ogni anno dal 2002 viene assegnato alle aziende, associazioni imprenditoriali, distretti industriali e organizzazioni che si siano concretamente impegnate in progetti per la sostenibilità d’impresa. Dal suo avvio l’iniziativa ha registrato la partecipazione di oltre 1.600 realtà con più di 2mila progetti.

A ritirare il premio, durante la cerimonia organizzata oggi pomeriggio a Milano, all’Auditorium di Assolombarda, il coordinatore “sviluppo sostenibile” di Leroy Merlin Italia, Luca Pereno. Insieme a lui una rappresentanza dei pioppicoltori piemontesi coinvolti nell’iniziativa, il segretario Generale del PEFC Italia Antonio Brunori e il rappresentante della impresa che produce pannelli di compensato di pioppo.

L’accordo vincitore del premio prevede che Leroy Merlin sostenga la pioppicoltura certificata piemontese e le produzioni di pannelli di compensato realizzati con pioppo certificato secondo lo standard PEFC dalla società Vigolungo, da cinque generazioni nel settore legno, portando benefici economici e ambientali per le comunità presenti nelle aree certificate. Le iniziative di sostegno della pioppicoltura certificata e della filiera corta e locale permetteranno alla Leroy Merlin di approvvigionarsi con materiale proveniente dal Piemonte e a generare una serie di positivi servizi ecosistemici (emissione di ossigeno, assorbimento della CO2, filtraggio delle acque), ma non solo: le pratiche gestionali adottate dai pioppicoltori certificati riducono sensibilmente l’inquinamento da fertilizzanti e da pesticidi, cioè il quantitativo di azoto non versato nelle acque e il quantitativo di pesticidi immesso nell’ambiente.

Tale iniziativa permette inoltre a Leroy Merlin di compensare le emissioni di CO2 prodotte dal loro servizio logistico durante tutto l’anno. Il PEFC Italia, in base all’accordo, ha il compito di calcolare la riduzione delle emissioni ottenuta. Il progetto è il primo esempio di “contratto di filiera” del settore ed ha permesso ad oggi di compensare 7.639,08 tonnellate di CO2, pari alla quasi totalità delle emissioni legate al trasporto di merce inbound e outbound dal deposito di Rivalta Scrivia. L’impresa ha così raggiunto una stabilizzazione della propria catena di fornitura di pannelli di legno locale, di cui conosce l’origine e il ridotto impatto inquinante.

“Questo premio ci gratifica molto per gli sforzi che abbiamo fatto per ridurre le emissioni di CO2 legate al nostro processo distributivo – dichiara Eric Dewitte, direttore Supply Chain e Sviluppo Sostenibile di Leroy Merlin Italia – e dimostra che la responsabilità sociale, seria e concreta, deve essere promossa e realizzata in maniera sinergica con tutti gli stakeholder coinvolti”.

“Siamo orgogliosi che questo progetto di pioppicoltura sostenibile riceva un premio così prestigioso. È infatti una conferma tangibile della lungimiranza di questa iniziativa – osserva Antonio Brunori, segretario generale del PEFC Italia – che permetterà di promuovere nel consumatore una crescita di sensibilità verso la scelta di prodotti di alta qualità e sostenibili per il nostro territorio”.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *