Le chiavi delle nostre catene sono nelle nostre tasche: usiamole!

Di Valentino Bobbio, segretario generale di NeXt – Nuova Economia per Tutti

Per una società più giusta ed inclusiva dopo la pandemia, una nuova economia centrata sui bisogni di tutte le persone e nel rispetto dell’ambiente.

Perché non abbiamo predisposto adeguate misure per questa pandemia? Perché mancano i posti letto in rianimazione? Perché abbiamo limitata capacità di produzione di vaccini e non abbiamo maschere protettive ed altri supporti sanitari?

Credo che convergano due fattori; da una parte gli eventi catastrofici ci ricordano la nostra vulnerabilità e fragilità: ci rifugiamo in un falso, ma rassicurante, senso di onnipotenza e fuggiamo dal vedere il dolore e la sofferenza, che pure sono parte della vita come la gioia, la bellezza, la tenerezza, l’amicizia… Dall’altra, un vizio di fondo caratterizza la nostra economia: l’orientamento al breve termine e, soprattutto, considerare fine dell’azienda la massimizzazione del profitto, portano la nostra società a deragliare. Non conviene produrre vaccini perché si vendono a prezzi troppo bassi e molti non possono pagarli; le mascherine si producono per le quantità normali stimate di vendita; tenere posti in rianimazione non utilizzati non rende.

Dunque, bisogna cambiare il nostro approccio all’economia riportandola ad avere come fine la soddisfazione dei bisogni di tutte le persone, non solo di chi può pagare, nel rispetto dei limiti e delle risorse di questo meraviglioso e piccolo Pianeta, l’unico che abbiamo. Questo vuole dire passare ad una Nuova economia più giusta e inclusiva, che utilizzi meglio e per tutti le scarse risorse del Pianeta.

Lo possiamo fare adesso, per non ricadere in questa trappola di ingiustizia e impreparazione. Insieme, noi abbiamo una grande forza: siamo la domanda del mercato e con le nostre scelte quotidiane di acquisto e risparmio orientiamo le aziende e possiamo spingerle verso una nuova economia che metta sullo stesso piano bisogni delle persone, ambiente e profitto. Se siamo in tanti a scegliere in maniera responsabile “votando col portafoglio”, possiamo dare una grande spinta alle aziende, chiedendo loro di essere responsabili e sostenibili.

NeXt ha messo a punto due strumenti per i cittadini che vogliono votare col portafoglio, le piattaforme EyeOnBuy, occhio all’acquisto, e Gioosto.

EyeOnBuy www.eyeonbuy.org è un portale di reputazione etica delle imprese che dà informazioni sulla qualità sociale delle aziende per premiare e incentivare le imprese responsabili. Le imprese autovalutano la propria sostenibilità sociale ed ambientale esplicitando la loro sensibilità ed impegno e le loro politiche di sostenibilità, ottenendo maggiore visibilità sul mercato. I cittadini trovano sul portale le informazioni per votare col portafoglio, ma postano anche le loro valutazioni e domande, innescando un percorso di dialogo che spinge le aziende, interessate a nuove quote di mercato, a migliorare. È un atto di responsabilità e di speranza nel futuro che anche le aziende sostenibili del legno si registrino e si autovalutino in questo portale. Così il sistema produttivo cambia cultura, portando al centro dell’economia le persone e l’ambiente.

Gioosto www.gioosto.com è un portale di e-commerce di prodotti di aziende responsabili, che offre una gamma di prodotti (agroalimentari, tessili, biocosmesi, artigianato e ICT) di imprese di nuova economia che: rispettano l’ambiente assecondando i ritmi della natura; valorizzano le persone generando impiego, insegnando un mestiere e ridando dignità; promuovono l’economia circolare dando una seconda vita ai materiali e riducendo gli sprechi; creano reti territoriali unendo le comunità attraverso progetti di valore sociale. Gioosto assicura una scelta affidabile per acquisti online da imprese autovalutate responsabili, anche attraverso una logistica sostenibile.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it