Pefc, Arca e Distretto Tecnologico Trentino: un’alleanza per valorizzare il legno locale certificato

 L’associazione PEFC Italia, lo schema di certificazione degli edifici in legno ARCA e la società consortile che riunisce 300 imprese edili ed energetiche DTT firmano un protocollo d’intesa per diffondere l’uso delle materie prime legnose di origine locale e provenienti da foreste gestite in modo sostenibile.

Incentivare l’utilizzo di legname locale e certificato può portare un vantaggio duplice: al tessuto produttivo sempre più danneggiato dalla congiuntura economica; all’ambiente perché è ormai appurato che le foreste ben gestite riducono il rischio di dissesto idrogeologico.

Per questi motivi, Trentino Sviluppo (l’agenzia provinciale nata per favorire lo sviluppo sostenibile del territorio trentino, sostenendo le logiche di rete e gli imprenditori intenti a fare innovazione) con Arca-Casa Legno, DTTN ( società consortile di 300 imprese attive nell’edilizia e nell’energia che rappresenta il Distretto Tecnologico Trentino) e il Pefc Italia (sezione nazionale del sistema di certificazione forestale più diffuso al mondo) hanno sottoscritto un protocollo d’intesa oggi a Trento.

Obiettivo dell’accordo: individuare proposte e idee progettuali per rafforzare la sostenibilità del sistema produttivo trentino attraverso l’uso sostenibile di risorse rinnovabili locali; promuovere i legami tra le parti, le imprese e altre istituzioni per favorire la crescita della cultura della sostenibilità; realizzare eventi culturali, tecnici e promozionali sui temi dello sviluppo responsabile; promuovere i vantaggi delle certificazioni Pefc e Arca, il primo sistema che certifica gli edifici in legno, al quale ha collaborato la facoltà di Ingegneria dell’università di Trento e il CNR Ivalsa. Un’ opportunità di valorizzazione dell’intera filiera del legno trentina.

“A tal proposito – spiega Francesco Dellagiacoma, vicepresidente PEFC Italia – la nostra associazione fornirà supporto tecnico per la certificazione di progetto del modulo “Biosphera” (modulo abitativo realizzato in legno certificato e locale con alte prestazioni energetiche e ambientali che sta girando l’Italia per presentare i vantaggi delle costruzioni in legno e della certificazione ARCA). In questo modo si potrà documentare l’origine locale certificata del legname e potremo offrire supporto alle aziende coinvolte nel progetto. Speriamo che sia le realtà produttive sia i consumatori potranno prendere sempre più coscienza dei molteplici vantaggi di avere nel proprio territorio e nelle proprie case prodotti legnosi di origine garantita e gestite in modo sostenibile”.

“Per ARCA la sostenibilità intesa anche come rispetto dell’ambiente assume carattere prioritario – spiega Mauro Casotto, amministratore unico di ARCA Casa Legno – considerate le caratteristiche del territorio trentino in cui viviamo. Perciò abbiamo da subito inserito il requisito della certificazione PEFC del legno che serve anche a valorizzare le foreste trentine con evidenti ricadute pure in termini turistici”.

“Per la diffusione degli edifici in legno sostenibili garantiti ARCA – aggiunge Gianni Lazzari, amministratore delegato del Distretto Tecnologico Trentino – è importante che il legno provenga da foreste certificate e che tutta la filiera dal bosco al cantiere sia anche certificata. Per questo riteniamo che la diffusione di standard internazionali e riconosciuti come il PEFC vadano promossi e sostenuti con azioni comuni”.

Martina Valentini

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *