Speciale Expo: video FAO

L’Expo è sempre stato una vetrina per l’edilizia, la scienza e la tecnologia all’avanguardia. Da quando fu costruita la Torre Eiffel come accesso all’Esposizione Universale di Parigi del 1889, le persone hanno guardato all’Expo come fonte d’ispirazione. Il padiglione austriaco all’Expo 2015 a Milano dimostra come la sua architettura “verde” potrebbe essere utilizzata come modello per le città del futuro. Dimostra inoltre l’importanza delle foreste, non solo per gli austriaci ma per gli abitanti di tutta Europa e del mondo: fornendo cibo, legname ed energia; regolando il clima e sostenendo la biodiversità; creando posti di lavoro oltre a darci spazi verdi dove godere di una vasta gamma di attività ricreative.
Nel video, a cura della FAO in partnership con enti e istituzioni austriache, vengono messi in luce tutti gli aspetti green del padiglione austriaco, soffermandosi sui tanti impieghi del patrimonio forestale.
L’aria fresca della foresta del padiglione, ad esempio, viene incanalata attraverso condotti di ventilazione e l’energia utilizzata all’interno dello stesso è generata dal gigantesco sole (che si vede nel video) costruito con pannelli solari, istallato sopra il padiglione stesso.
Nel video viene inoltre ricordato che la produzione di legno è solo uno dei tanti benefici di una foresta gestita in modo sostenibile. C’è l’aspetto turistico, in tutta Europa durante il weekend molte persone cercano rifugio godendosi un’ampia gamma di attività di svago che le foreste propongono, che sembrano attrarre sempre più amanti del verde. Le escursioni nei boschi sono infatti aumentate del 15%.
C’è poi l’aspetto culinario, i prodotti forestali non legnosi hanno un impiego sempre maggiore in cucina, per pietanze tradizionali importanti nelle diete alimentari europee. Per non parlare poi dell’impiego del legno in edilizia e dei suoi innumerevoli vantaggi, che anche grazie allo sviluppo delle case “ecologiche” e delle scelte di risparmio energetico, è sempre più presente nelle costruzioni europee. Nel video vengono illustrate le nuove sfide architettoniche lanciate da Austria e Finlandia.
Infine, il video lancia un altro tema interessante, quello dell’utilizzo del legno come energia. L’Austria già provvede ad un terzo dei suoi fabbisogni energetici con energie rinnovabili e pianifica di coprirli al 100% entro il 2030. Molta di questa energia rinnovabile supplementare è data dalla biomassa di origine legnosa, dal legno di scarto derivato dalla produzione di legname, dalla cellulosa della carta stessa non utilizzata che viene portato in impianti che ne permettono la trasformazione in energia. In Austria c’è l’impianto più grande d’Europa, ma anche la Finlandia si sta attrezzando per essere all’avanguardia in questo.
Il video si chiude con una riflessione sul sistema forestale come fonte d’impiego per tanti lavoratori. Che in futuro, se implementeremo la gestione forestale sostenibile, battaglia quotidiana per il PEFC, potranno aggiungersi ai 4 milioni di persone oggi impegnate nel settore dell’industria forestale europea.
Buona visione

Join the discussion

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *