Stakeholder del PEFC a raccolta: è aperta la consultazione pubblica del nuovo standard di “Catena di Custodia PEFC”

Di Francesca Dini

Il PEFC Council chiama a raccolta tutti i suoi stakeholder per presentare la bozza del nuovo standard di Catena di Custodia (CoC) e chiedere il loro parere riguardo ai cambiamenti apportati. Lo standard CoC, rivisto dopo i canonici cinque anni richiesti dalla normativa PEFC, si propone come uno strumento funzionale di immediata comprensione grazie all’introduzione di numerosi esempi utili all’applicazione della norma.

Questo nuovo standard, in consultazione pubblica fino al 9 luglio 2019, nasce come strumento innovativo, formulato per adempiere a molteplici obiettivi: da un lato andare incontro alle esigenze delle aziende e del mercato, dall’altro allineare la Catena di Custodia PEFC alla recente estensione del campo di applicazione della Certificazione di “Gestione Forestale Sostenibile PEFC (GFS)” alla forestazione urbana e all’agroforestry.

Di pari passo alla consultazione del nuovo standard di Catana di Custodia, PEFC Internazionale ha proposto anche le bozze delle nuove norme per l’”Uso del Logo” e per gli “Organismi di certificazione che operano in conformità con lo standard PEFC International Chain of Custody”, rispettivamente in consultazione pubblica fino al 9 luglio e 21 luglio 2019.

Andiamo ora a vedere quelle che sono le principali modifiche di questo nuovo standard, affiancate da variazioni minori apportate per chiarire ed approfondire quei concetti che necessitavano di maggiore definizione.

L’organizzazione complessiva dello standard è stata riorganizzata: il capitolo sui “Requisiti del sistema di gestione” è stato spostato all’inizio dello standard, i capitoli di ” Identificazione della categoria di materiale di materiale/prodotti” e di” Vendita e comunicazione sui prodotti con dichiarazione ” sono stati combinati in un unico capitolo mentre è stato dedicato maggiore spazio alla “Due Diligence PEFC” a cui ora viene anche dedicata l’Appendice 1, con una particolare attenzione alla gestione dei materiali derivanti da fonti controverse.

Una modifica sostanziale riguarda inoltre i “Metodi della CoC” che passano ad essere da due a tre nel nuovo standard: il metodo della separazione fisica, il metodo percentuale e il metodo del credito. Il metodo percentuale e metodo di credito sono ore definiti come metodi di CoC separati invece di essere proposti come diversi metodi di trasferimento della percentuale calcolata alle uscite con il metodo percentuale. Questa modifica fa sì che la definizione del “gruppo di prodotto”, in precedenza applicato solo per il metodo percentuale sia ora integrato in tutti e tre i metodi della CoC.

Seconda novità, di pari passo con il nuovo standard del Logo, è la dichiarazione PEFC di “100% PEFC puro”, che sarà applicabile dalle aziende che implementano il metodo della separazione fisica, al fine di dare rilievo a quel materiale certificato PEFC che non è mai stato mescolato con altro materiale.

Degne di nota, l’estenzione della definizione delle “fonti controverse” e dell’ “esternalizzazione”.

Il PEFC Italia chiede a tutte le aziende di prendere visione delle nuove bozze di standard e dare il proprio feedback rigurdo le modifiche proposte entro il 9 luglio 2019. Chiunque fosse interessato puo averne accesso nel sito del PEFC Internazionale all’indirizzo:

https://consultations.pefc.org/consult.ti/PEFC_CoC_Consultation/consultationHome

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it