Urban Hugs: un Abbraccio marchiato PEFC ad Arta Terme (Ud)

di Francesca Dini        
Il 14 dicembre presso i giardini di Terme di Arta (Ud) è stata esposta l’opera “Urban Hugs”, nata dall’iniziativa di Stefano Boeri in occasione del Fuori salone 2017 e prodotta utilizzando legno certificato PEFC del Friuli Venezia Giulia.   
La micro-architettura, composta da 95 cilindri di legno di abete bianco, abete rosso e larice di 5 metri di altezza, è stata intesa come un perimetro dello spazio in cui “stringersi in un abbraccio” creando un momento di decompressione dall’intensità dei frenetici flussi quotidiani. L’opera viene riproposta in questo nuovo scenario con una valenza aggiuntiva, quella di simboleggiare anche grazie alla derivazione friulana del legname, la rinascita del territorio montano ad un anno dai drammatici giorni della Tempesta Vaia che hanno lasciato profonde ferite nel patrimonio boschivo locale. Un abbraccio ai territori colpiti da Vaia, che hanno scelto come rinascita la valorizzazione del legame abbattuto, creando nuove opportunità grazie al supporto delle Regioni e alla filiera Solidale creata dal PEFC a supporto dei proprietari forestali. Legno PEFC, arte, architettura e territorio si schierano insieme per indicare il fondamentale legame tra uomo e natura e raccontare la rinascita di uno dei territori della Carnia.           
All’inaugurazione del 14 dicembre erano presenti i rappresentanti della Regione Friuli Venezia Giulia, il Sindaco di Arta Terme Luigi Gonano, Giorgio Donà di Stefano Boeri Architetti, il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Udine, Paolo Bon e i rappresentanti della Filiera del Legno FVG. L’opera rimarrà esposta nei giardini fino a metà gennaio per poi proseguire il suo percorso itinerante.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it