Alberi, un film di Silvia Girardi e Gabriele Donati

Di Alessio Mingoli    

Meno di un mese fa vi abbiamo consigliato sette film con tematiche ambientali per la giornata della terra, oggi nello specifico vogliamo parlarvi più approfonditamente di uno. Si tratta di un orgoglio nostrano, oltre che patrocinato da PEFC Italia, “Alberi” di Silvia GirardiGabriele Donati .
Il cortometraggio che va alla scoperta di storie ispiratrici legate agli alberi racconta l’albero per la sua valenza poetica ma anche ecologica ed economica. Questo film è già selezionato in numerosi festival cinematografici, tra cui Ecocine Festival e Ecobrasil Fest (Brasile), Liftoff Festival (UK), Festival “Tosaveandpreserve” (Russia), il “Dolomiti film festival” di Belluno e “Cinema e Ambiente Avezzano”.

Il film si struttura in un viaggio tra storie di alberi in giro per l’Italia. Incontreremo realtà in grado di ispirare, tra alberi monumentali, rassegne di arte contemporanea dentro ad una foresta certificata PEFC e progetti avveniristici per monitorare la salute degli alberi e catturarne la “voce”.

I due creatori del film cercano quindi di rispondere alla domanda su quale contributo possa dare il mondo dell’arte nel dibattito ecologico. La risposta è senza dubbio quella di cercare di ispirare la comunità, di creare entusiasmo portando esempi positivi e virtuosi senza colpevolizzare nessuno. 

“Alberi” quindi ci invita ad uscire, fare esperienze per trovare “i propri alberi”, i propri esempi quotidiani che ci portino di nuovo in connessione con il mondo arboreo.
Ci aiuta inoltre a comprendere la natura delle influenze ambientali sui singoli e le comunità e ci mostra l’evidente interdipendenza tra le biodiversità di fronte ad un clima che cambia. 

Il film nasce in realtà da uno spettacolo teatrale omonimo che tratta la stessa tematica con un linguaggio artistico diverso e altrettanto interessante.  Ispirandosi al regno vegetale nel suo aspetto biologico e simbolico, traspone l’intelligenza di movimento delle piante, la fotosintesi, la caduta del mito arboreo di fronte al dominante antropocentrismo.      
Da poco ne è stato realizzato anche un adattamento per i più piccoli intitolato “Lei e l’albero”, uno spettacolo tra il teatro e la danza, alla scoperta della vita di un albero: dal viaggio della radichetta sotto terra, all’evoluzione dei suoi rami e foglie verso il cielo.

Parlando con Silvia Girardi è emerso come con l’allentamento delle misure restrittive dal 26 aprile si stia già pensando ad organizzare sia proiezioni del film in giro per l’Italia che gli spettacoli teatrali, quindi appena avremo date precise vi informeremo tramite i nostri canali social.

Non ci resta che aspettare l’estate!    

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it