Leroy Merlin in Umbria, dove il commercio può insegnare la sostenibilità

Leroy Merlin in Umbria, dove il commercio può insegnare la sostenibilità, se c’è un accordo con Organizzazioni come Legambiente e PEFC 

Il nuovo punto vendita di Bastia Umbra (Pg) è un esempio di basso impatto ambientale. Merito di una collaborazione tra il leader europeo del ‘fai da te’ , Legambiente e il PEFC Italia che stanno collaborando per promuovere nei clienti il rispetto dell’ambiente.

La difesa degli ecosistemi, delle risorse naturali e dell’ambiente mondiale, prima ancora che da scelte di portata planetaria, passa inevitabilmente da una serie di azioni a livello locale. Da Bastia Umbra viene un esempio di come una scelta commerciale illuminata possa produrre effetti positivi non solo sull’economia ma anche su ambiente e sviluppo sostenibile.

Mercoledì prossimo, 9 giugno, aprirà i battenti il nuovo punto vendita in Umbria del gruppo Leroy Merlin. Il suo punto di forza, oltre al maggior assortimento di prodotti per casa e giardino, sta nel fatto di essere uno dei negozi a più alto livello di sostenibilità ambientale di tutta la regione.

Il merito è di una collaborazione tra il gruppo europeo, Legambiente Umbria e PEFC Italia, associazione per la promozione della certificazione forestale. Grazie a tale sinergia, sono stati definiti 25 impegni di sviluppo virtuoso: valorizzazione dei prodotti sostenibili, scelta di prodotti con certificazione forestale, corsi per clienti sui temi della sostenibilità ambientale, pannelli espositivi che spiegano cosa sia la certificazione del legno, riduzione del 30% nel consumo di carta, utilizzo di materiali riciclati per i carrelli e la segnaletica interna ed esterna al negozio. L’attenzione ai temi del riciclo e del riuso si è concretizzata fin dalle fasi di costruzione del nuovo punto vendita: parte dei materiali utilizzati proviene infatti dagli inerti delle macerie del terremoto umbro-marchigiano del 1997.

“Il negozio di Bastia Umbra è il primo esempio a livello locale di collaborazione tra una organizzazione internazionale che promuove la gestione sostenibile delle foreste – come il PEFC – e un’attività commerciale” ha affermato Antonio Brunori Segretario generale PEFC Italia. “Questa iniziativa è responsabile e lungimirante, e promuove anche nel consumatore  una crescita verso la scelta di prodotti sostenibili. In questo negozio attualmente l prevalenza dei prodotti in legno per la casa e il giardino hanno la certificazione di origine e provengono da foreste certificate. Nel futuro il 100% di questi prodotti avrà la certificazione forestale, escludendo quindi qualsiasi legname di origine sconosciuta o peggio di origine illegale (che secondo dati del Parlamento Europeo rappresenta il 25% del legname importato in Europa). Siamo quindi felici di accettare la richiesta di collaborazione di Paolo Barsacchi, il direttore della Leroy Merlin e di affiancarci al suo team nello sviluppo di questa operazione, perché sensibilizza il consumatore verso scelte etiche e responsabili”.

Soddisfatti i commenti anche di Andrea Poggio, vicedirettore nazionale di Legambiente: “Il negozio di Bastia Umbra rappresenta una novità per la nostra regione perché ha scelto di offrire alla propria clientela prodotti e servizi più responsabili per l’uomo e l’ambiente. Non è facile per una zona commerciale ridurre il proprio impatto ambientale, ma rendersi utile per migliorare la nostra vita è il primo passo. L’azienda ha dunque capito che oggi la parola sviluppo non basta più se non è accompagnata dal termine ‘sostenibile’. Lungo questa strada si dà inizio a una nuova collaborazione con Legambiente, speriamo davvero che sia un successo”.

Altra novità del punto vendita, novità assoluta per l’Italia: un consigliere di progetto che coordina il lavoro dei diversi addetti per progetti di ristrutturazione complessi e segue il cliente dalla progettazione alle procedure per ottenere gli sgravi fiscali del 36% per le ristrutturazioni edilizie e del 55% per gli interventi di risparmio energetico. Molto spesso infatti, i clienti non riescono a usufruire di simili opportunità perché scoraggiati dagli adempimenti burocratici previsti dalle leggi in materia.

Redazione

Redazione

Eco delle Foreste è uno spazio d’informazione con articoli, reportage, storie, per tutti coloro che amano le foreste e voglio tenersi informati sul mondo della certificazione forestale. Per contattare la redazione Eco delle Foreste - press@pefc.it

Ultime notizie