Dalla tradizione al futuro sostenibile

Condividi

A Città di Castello un convegno per parlare di corretta gestione forestale in Umbria, Con SMAI e Regione Umbria.

Perugia, 3 Novembre 2011 – L’appuntamento è per Sabato 5 Novembre alle 9 presso la Sala Consiliare del Comune di Città di Castello: l’occasione è unica per approfondire i temi della gestione forestale e della certificazione del mobilio, nell’Anno Internazionale delle Foreste. Gli esperti che interverranno parleranno al pubblico presente, ai tecnici del mobilio tifernate e ai “consumatori”, dando spunti alla portata di tutti e offrendo riflessioni su come scegliere ogni giorno arredi e prodotti legnosi provenienti da foreste gestite in maniera sostenibile.

L’incontro, “DALLA TRADIZIONE AL FUTURO SOSTENIBILE”, è organizzato dal Consorzio Smai e si pone come obiettivo la divulgazione e comunicazione sul tema della buona gestione delle foreste in Umbria, la gestione sostenibile certificata e la tracciabilità fino ai prodotti in legno finiti. Nell’Anno mondiale delle foreste è importante sapere che c’è uno strumento che può aiutare a comunicare la provenienza sostenibile della propria materia prima. Uno strumento che può garantire la gestione del patrimonio forestale per il futuro. Il Consorzio mobile in stile altotiberino – SMAI, crede che l’approvvigionamento della materia prima per realizzare i propri mobili sia una pratica indispensabile per dare garanzia ai consumatori delle corrette pratiche ambientali dei propri consorziati; la Regione Umbria, socio fondatore del sistema di certificazione forestale PEFC nel 2001, dal suo lato mette a disposizione tutte le proprie competenze ed impegno per portare la gestione dei propri boschi a livelli di eccellenza delle altre Amministrazioni aderenti al PEFC. Da anni si è impegnata nella attività di promozione della pianificazione forestale e dell’associazionismo dei proprietari forestali, per rendere più sostenibile l’impegno economico di fare gestione forestale attiva e quindi tagliare i boschi in maniera corretta e ingenerare localmente una economia del legno per energia (legna da ardere) e da opera (per mobili ed edilizia). Si ricorda che la Segreteria nazionale del PEFC è a Perugia.

 

L’attualità dell’incontro nasce dalla conoscenza, secondo una relazione del Parlamento Europeo, che nel 2010 almeno il 20% del legname e dei prodotti del legno commercializzati in Europa provengano da fonti illegali (cioè da deforestazione in SudAmerica, Africa, Est Europa e Asia). A titolo di riflessione sul ruolo che ricopre la nostra società in questo contesto, si evidenzia che dal 2009 l’Italia è il principale importatore di legname d’Europa e il quarto al mondo. La certificazione forestale è uno dei principali strumenti in mano ai consumatori per avere la garanzia che i prodotti in carta e legno abbiano una origine legale e sostenibile, favorendo così l’acquisto di prodotti che promuovono la gestione corretta dell’ambiente e riducendo lo spazio per la commercializzazione di prodotti che hanno origini ignote o addirittura che causano la distruzione di ambienti naturali e danneggino popolazioni lontane da noi.

 

Per ogni domanda o richiesta d’informazione sull’incontro:

PEFC Italia – Tel: 075/7824825 – sito: www.pefc.it – e.mail: info@pefc.it

PEFC è lo schema di certificazione di gestione forestale più diffuso al mondo. In Italia è stato creato nel 2001 dai principali attori pubblici e privati della filiera foresta-legno, tra cui 12 Pubbliche Amministrazioni regionali e provinciali, Altroconsumo, diverse Confindustria provinciali, la Federazione dei Consorzi forestali, il Consiglio dell’Ordine nazionale dei dottori agronomi e dottori forestali, oltre ad altri attori della società civile.  In tutto il mondo ci sono circa 220 milioni di ettari di foreste certificate PEFC e l’Italia con circa l’8,5% delle proprie foreste certificate (circa 780.000 ettari, per lo più nell’arco alpino) è esattamente nella media mondiale. Lo sviluppo sostenibile è uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni (rapporto Brundtland – WCDE, 1987); quindi permette un gesto concreto a favore del pianeta perchè rende consapevoli che attraverso quell’acquisto si sta contribuendo alla gestione sostenibile delle foreste e alla loro promozione, valorizzando così una preziosa materia prima essenziale all’ecosistema.

Logo Eco Foreste verde CERCHIO 01 Dalla tradizione al futuro sostenibile
Redazione

Eco delle Foreste è uno spazio d’informazione con articoli, reportage, storie, per tutti coloro che amano le foreste e voglio tenersi informati sul mondo della certificazione forestale. Per contattare la redazione Eco delle Foreste - press@pefc.it

Picture of Redazione

Redazione

Eco delle Foreste è uno spazio d’informazione con articoli, reportage, storie, per tutti coloro che amano le foreste e voglio tenersi informati sul mondo della certificazione forestale. Per contattare la redazione Eco delle Foreste - press@pefc.it

Ultime notizie

MONDO PEFC

Risultati dell’Assemblea dei soci PEFC Italia 2024

Venerdì 10 maggio si è tenuta a Reggio Emilia, presso la sala civica della Ex-Polveriera, l’annuale Assemblea dei soci dell’Associazione Pefc Italia (58 soci, appartenenti a Pubbliche Amministrazioni, organizzazioni di proprietari forestali e dei pioppeti,

Leggi articolo »