Il Salone del Gusto 2014 “poggerà” su pallet certificati PEFC

Rinnovata anche quest’anno la partnership con la mantovana Palm Spa: bancarelle, stand e allestimenti della storica manifestazione di Slow Food a Torino verranno realizzati con 8000 greenpallet in pioppo proveniente da foreste gestite in modo sostenibile. E a fine evento saranno acquistati da varie aziende per movimentare le proprie merci

Torino, 20 ottobre 2014 – Il Salone del Gusto e Terramadre, storiche manifestazioni organizzate da Slow Food di Torino, poggeranno letteralmente su materie prime certificate PEFC. Le bancarelle, gli stand e gli allestimenti che i visitatori troveranno negli spazi del Lingotto dal 23 al 27 ottobre prossimi saranno infatti realizzati con legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile, rispettando rigorosi standard ambientali, sociali ed economici: 8000 Greenpallet in legno di pioppo prodotti dalla mantovana Palm SpA.

Un’alleanza, quella tra Slow Food e Palm, che si rinnova dopo la positiva esperienza dell’anno scorso. E, come nel 2013, l’accordo prevede anche l’uso che verrà fatto dei pallet alla fine dell’evento torinese: saranno infatti acquistati da Lavazza, Ctm Altromercato, Alce Nero Mielizia e PPG Industrial per la movimentazione delle proprie merci: questa operazione consentirà di eliminare gli scarti da allestimento valorizzando un imballaggio spesso sottovalutato ma di grande importanza sia per la tracciabilità delle merci che trasporta sia per la salubrità dei prodotti alimentari.

“L’operazione – spiega l’amministratore delegato di Palm SpA, Primo Barzoni – contribuisce a ridurre l’impatto dell’evento sull’ecosistema e le emissioni di CO2. È quindi significativa anche perché focalizza l’attenzione sul valore del pallet, in grado di garantire completa tracciabilità dei prodotti, ‘dal campo alla tavola’ e sulla correlazione diretta con il cibo buono, pulito e giusto e pallet realizzati nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente”.

A proposito di tracciabilità, in questa edizione del Salone del Gusto e Terra Madre, Palm SpA presenterà il QRCode parlante, in grado di raccontare le attività, le iniziative e informazioni riguardanti la merce trasportata sui Greenpallet®, rendendolo non più un mero tipo di imballaggio ma un nuovo e potentissimo mezzo di comunicazione. L’aggiunta dei Tag RFID ( tecnologia per l’identificazione e memorizzazione dati automatica) , permettendo la completa tracciabilità delle merci, potrà combattere efficacemente il mercato nero dei pallet per ostacolare la sempre maggiore illegalità che veicola, con pallet contaminati, i prodotti che consumiamo ogni giorno.

“L’alleanza tra chi produce arredi e allestimenti con materie prime legnose certificate PEFC e chi propone un nuovo approccio al cibo e alle produzioni agricole è un passaggio inevitabile ed essenziale per costruire un modello di sviluppo più giusto, più equo e a minore impatto ambientale” osserva Antonio Brunori, segretario generale del PEFC Italia. “Questo tipo di accordi permette di accrescere la consapevolezza dei consumatori su quanto essi possano incidere sui settori agricoli e industriali con le scelte fatte ogni giorno. Privilegiare prodotti certificati significa infatti rafforzare il peso di chi fa scelte di sostenibilità, spingendo altre aziende a fare altrettanto”.

Redazione

Redazione

Eco delle Foreste è uno spazio d’informazione con articoli, reportage, storie, per tutti coloro che amano le foreste e voglio tenersi informati sul mondo della certificazione forestale. Per contattare la redazione Eco delle Foreste - press@pefc.it

Ultime notizie