Una nuova vita dopo l’incendio. Al via il progetto di ripristino ambientale a Gratteri (PA)

Condividi

Il 21-22 settembre 2023 i cittadini di Gratteri (PA) hanno assistito all’incombere delle fiamme nei pressi delle loro abitazioni, l’ennesimo incendio che ha distrutto la vegetazione e tutto ciò che con essa vive, e che ha lasciato una cicatrice nel cuore degli abitanti e nel territorio. A distanza di 60 giorni è stato dato ufficialmente il via a un progetto di ripristino ambientale in una di queste aree, progetto a cui PEFC Italia ha contribuito per costruire una rete di attori che il 22 novembre ha inaugurato l’iniziativa mettendo a dimora simbolicamente le prime piante.

foto 1 testo Una nuova vita dopo l’incendio. Al via il progetto di ripristino ambientale a Gratteri (PA)

L’intervento è stato promosso da Nespresso, e rientra nel più ampio progetto nazionale lanciato nel 2020 “Le città che respirano”, facente parte della grande campagna nazionale di forestazione di aree urbane e extraurbane “Mosaico Verde”, promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, entrambi soci del Pefc Italia.

I 10.000 metri quadrati dell’area oggetto di intervento si trovano nel cuore del Parco Regionale naturale delle Madonie all’interno del Global Geopark Unesco, nelle vicinanze della nota Abbazia di San Giorgio risalente al XII secolo che, come riportato dal Sindaco di Gratteri durante la giornata inaugurale “è un luogo simbolico a cui i cittadini locali sono molto affezionati”.

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto, tenutasi presso la Sala Consiliare del Comune di Gratteri sono intervenuti Giuseppe Muffoletto – Sindaco del Comune di Gratteri, Silvia Totaro – Sustainability &SHE Manager di Nespresso Italiana, Francesco Marini – PEFC Italia, Elena Piazza – Responsabile dei progetti di forestazione di AzzeroCO2 e Legambiente Sicilia.

Antonio Brunori, Segretario Generale di PEFC Italia, ha commentato l’iniziativa “PEFC Italia è orgogliosa di collaborare alla realizzazione di questo progetto perché come in altre parti d’Italia si occupa di gestione sostenibile delle foreste esistenti e di rigenerazione delle aree che hanno subito disturbi ecologici biotici e abiotici come quelli causati dalla tempesta Vaia sulle Alpi o i danni nelle aree colpite da incendi boschivi”.

foto 2 testo Una nuova vita dopo l’incendio. Al via il progetto di ripristino ambientale a Gratteri (PA)


Francesco Marini

Gestione Forestale Sostenibile e processo revisione standard GFS

Francesco Marini

Francesco Marini

Gestione Forestale Sostenibile e processo revisione standard GFS

Ultime notizie