È nato il nuovo standard di certificazione dei servizi ecosistemici PEFC

Di Francesca Dini

Lo scorso primo luglio è stato pubblicato nel sito del PEFC Italia il primo standard per i servizi ecosistemici PEFC. Lo standard è il primo rilasciato a livello mondiale nella famiglia PEFC ed ha lo scopo di introdurre un’ulteriore tutela del nostro patrimonio forestale ed arboreo andando a considerare i benefici che foreste e piantagioni forniscono costantemente all’uomo. Con i suoi tre allegati questa nuova norma, oggi alla versione zero, prevede la possibilità di estendere l’ambito della certificazione di Gestione Forestale Sostenibile (GFS) e di Gestione Sostenibile dell’Arboricoltura (GSA) ai servizi ecosistemici di “stoccaggio, assorbimento e non emissione del carbonio”, “tutela della biodiversità” e “funzioni turistico ricreative”.

Lo standard viene inoltre accompagnato da un Documento Di Progetto (DDP) in formato excel che supporterà proprietari/gestori forestali e di piantagioni nella raccolta di tutte le informazioni utili per ottenere la certificazione e necessarie alla verifica da parte dell’OdC.

Nell’ottica di migliorare lo standard, conferendo credibilità e trasparenza del sistema di certificazione PEFC, la documentazione di partenza (versione zero dello standard approvato dal Consiglio di Amministrazione del PEFC in data 18.11.2020) e il Documento di Progetto sono liberamente accessibili, consultabili sul sito del PEFC e soggetti a suggerimenti di miglioramento. Lo standard e la relativa checklist sono quindi in modalità di consultazione pubblica dal 1 luglio 2021 al 31 luglio 2021. Il modulo dove indicare i suggerimenti in questa fase di miglioramento e valutazione dello standard è disponibile qui.

Il PEFC ringrazia tutti coloro che vorranno esprimere il proprio suggerimento al fine di migliorare e sviluppare lo standard. Il video promozionale del nuovo standard PEFC ITA 1001-SE:2021 è disponibile qui.

Lo standard e relativa Checklist – DDP sono disponibili cliccando qui

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it