Gli appuntamenti del PEFC – giugno 2019 Aggiornamento

25 giugno, al Cansiglio seminario del Progetto BIOΔ4 – biodiversità degli ecosistemi forestali

Martedì 25 giugno al Pian Cansiglio, nella sala polivalente dell’ex-hangar della Caserma Bianchin, si parlerà di strumenti per la valorizzazione dei servizi e dei prodotti del bosco nell’ambito del progetto Interreg Italia-Austria “BIOΔ4” (biodelta4.eu) che si pone l’obiettivo di mettere a punto un sistema rapido, efficace e affidabile che, attraverso alcuni indici biotici sintetici, possa definire la biodiversità delle foreste per dare valore ai territori, ai loro prodotti legnosi, ai loro servizi ecosistemici.

All’interno di un programma giornaliero, in cui ci sarà condivisione di esperienze e di strumenti, verranno presentate le principali azioni del progetto.

A parlare di “Certificazione della biodiversità forestale: sinergie con lo standard PEFC” all’interno della scaletta mattutina ci sarà Francesca Dini, dell’Ufficio ricerca e marketing del PEFC Italia.

Il programma completo dell’evento è disponibile al link http://www.venetoagricoltura.org/evento/la-biodiversita-degli-ecosistemi-forestali/.

 

 

26 giugno, seminario “400 ore GPP” nel comune di Porcia (Pn) promosso da PEFC Italia

Dopo il successo del primo seminario del progetto 400 ore GPP, organizzato presso il comune di Venezia lunedì 17 giugno, sarà il Friuli Venezia Giulia ad ospitare il prossimo appuntamento della formazione gratuita sui temi del GPP – Green Public Procurement, sostenuta da PEFC Italia. Il secondo seminario si terrà presso il comune di Porcia (PN) il 26 giugno dalle 9,30 alle 13.30 nel Casello di Guardia – sala del camino. Nel corso dell’incontro formativo verranno presentati i principali aggiornamenti in tema di normativa sulle politiche degli acquisti verdi degli enti pubblici, alla luce delle novità apportate dal Codice dei Contratti (D.Lgs 50/2016) dalla conversione in Legge del D.L. 32/ 2019 (c.d.  Sblocca Cantieri).

A seguire il seminario approfondirà i contenuti relativi all’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) analizzando i termini degli obblighi e le modalità di valutazione dei mezzi di verifica o conformità ai criteri. Relativamente agli strumenti di conformità ai CAM, la certificazione PEFC permette alle stazioni appaltanti di riconoscere un prodotto in legno o derivante dal legno (carta) derivante da una filiera forestale legale e sostenibile.  Per partecipare basta inviare una richiesta a gaia@punto3.it.

 

3 luglio, PEFC Italia al Festival della Soft Economy di Treia (MC)

“Verso il cluster nazionale del legno, dell’arredo e delle costruzioni”: questo il titolo dell’incontro organizzato da Symbola in collaborazione di Legambiente di mercoledì 3 luglio sui temi ambientali, forestali, e del settore legno in generale, in occasione dell’edizione 2019 del Festival della Soft Economy di Treia (MC) che quest’anno ha come slogan “Da soli non si può. Empatia e tecnologia per costruire il futuro”.

I due relatori, Matteo Marsilio di DomusGaia e Davide Pettenella dell’Università di Padova, con il coordinamento di Antonio Nicoletti, Responsabile “Aree protette e Biodiversità” di Legambiente, saranno seguiti da diversi interventi, tra cui quelli di Gabriele Calliari, presidente di Federforeste, e di Antonio Brunori, segretario generale del PEFC Italia.

Cliccando qui è possibile consultare la locandina e il programma completo del festival.

 

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it