Una settimana pregna di aste sul Portale del Legno Trentino per salvare il valore del legno locale

Di Luca Rossi

Sono ben quattro le occasioni organizzate e promosse dal Portale del Legno Trentino a cavallo tra fine giugno e inizio luglio in cui viene messo all’asta legname proveniente dalle foreste segnate dal passaggio della tempesta Vaia. Il servizio è messo a disposizione dei Proprietari boschivi e degli Operatori economici, per supportare la commercializzazione del legname, legna da ardere e cippato provenienti dalle foreste della provincia di Trento. Nello specifico, i lotti in vendita provengono dalle aree dell’Amministrazione Separata usi civici di Lona, con scadenza il 24 giugno, del comune di Mezzano, con scadenza il 26 giugno, del comune di Ziano di Fiemme e del comune di Panchià, con scadenza il 28 giugno. Un’ulteriore asta è calendarizzata per il 2 luglio per legname proveniente dall’Azienda Forestale Trento-Sopramonte.
Il legno, proveniente dalle aree colpite da Vaia, è tutto certificato PEFC e, qualora acquistato ad un prezzo congruo e sostenibile, può essere dichiarato conforme alla “Filiera Solidale PEFC”.
Ricordandoci che nelle regioni attraversate dalla tempesta, in un giorno, sono stati abbattuti almeno tanti alberi quanti se ne tagliano normalmente in 7 anni, risulta importante incrementarne l’acquisto anche in considerazione degli squilibri e dei problemi futuri che nei prossimi anni queste aree si troveranno ad affrontare.
Di seguito il link per accedere al portale da cui è possibile presentare le offerte telematicamente: https://www.legnotrentino.it/asteonline/.

Autore dell'articolo: Redazione

Per contattare la redazione Eco delle Foreste press@pefc.it