I gioielli palladiani vetrina per la certificazione forestale: Villa Thiene avrà un pavimento PEFC a filiera corta

Nella sala consiliare del Comune di Quinto Vicentino, ospitato dalla splendida opera di Andrea Palladio, sarà inaugurata una nuova pavimentazione. Interamente in castagno proveniente dalle foreste venete gestite in modo sostenibile e certificate PEFC.

di Martina Valentini

La certificazione forestale entra nella storia dell’arte. Sabato 14 settembre verrà inaugurata la nuova pavimentazione della sala consiliare del Comune di Quinto Vicentino. Non una sede qualunque: il municipio è infatti ospitato dalla prestigiosa Villa Thiene, opera del genio di Andrea Palladio, dichiarata patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Una perla tra le opere dell’architetto padovano, realizzata tra il 1545 e il 1546. E anche il nuovo pavimento rappresenta una prima assoluta: sarà infatti realizzato in legno di castagno proveniente esclusivamente dal territorio veneto.

L’opera è stata realizzata dalla Profilegno Srl con l’obiettivo di mostrare che è possibile realizzare produzioni di alta qualità utilizzando materie prime locali. Il legno infatti proviene dalle foreste  certificate secondo lo standard Pefc, il più diffuso schema di certificazione per la gestione forestale sostenibile e lavorate, a filiera corta, da imprese appartenenti al Consorzio Legno Veneto.

“L’iniziativa di Profilegno e la scelta del comune di Quinto Vicentino rappresentano una testimonianza importante di come sia possibile coniugare arte, sapienza artigiana, uso responsabile delle risorse naturali, crescita economica del territorio” commenta Antonio Brunori, segretario generale del PEFC Italia. “Più queste buone pratiche si diffonderanno in giro per l’Italia, più sarà forte lo stimolo per il nostro tessuto produttivo a sposare pratiche di sostenibilità, tra le quali l’uso di materie prime legnose provenienti da foreste gestite in modo responsabile ha un ruolo essenziale”.

“Confidiamo che questa iniziativa permetta di sensibilizzare attorno al tema della risorsa forestale – commenta Giovanni Bolcato, responsabile settore tecnico di  Profilegno – e faccia conoscere ai cittadini, agli amministratori, agli architetti e progettisti oltre che ai clienti del settore pavimenti e rivestimenti questa scelta di valore. In questo modo potranno farsi promotori a loro volta presso il pubblico finale e le imprese costruttrici, contribuendo a costruire un circuito virtuoso che permetterà al nostro tessuto produttivo di crescere economicamente tutelando al tempo stesso una preziosa risorsa naturale che abbiamo in casa”.

All’inaugurazione della nuova pavimentazione in castagno, seguirà un convegno per presentare i vantaggi delle produzioni a filiera corta, le strategie per valorizzare la materia prima del territorio veneto e per spiegare le opportunità offerte, alle aziende e all’ambiente, alla certificazione PEFC. Tra gli altri interverranno, Giustino Mezzalira, direttore della sezione Ricerca e Gestioni agroforestali di Veneto Agricoltura; Antonio Brunori, segretario generale PEFC Italia; Mauro Giovanni Viti, della Direzione Foreste della Regione Veneto; Miriam Righele, del Servizio forestale di Vicenza.

Redazione

Redazione

Eco delle Foreste è uno spazio d’informazione con articoli, reportage, storie, per tutti coloro che amano le foreste e voglio tenersi informati sul mondo della certificazione forestale. Per contattare la redazione Eco delle Foreste - press@pefc.it

Ultime notizie