Nuove GFS a chiudere il 2023. Gruppo Granda Foreste e Associazione Monte Rosa Foreste

Condividi

Un gran finale 2023 per le superfici forestali targate PEFC in Italia, grazie all’ottenimento della certificazione nel mese di dicembre da due nuove realtà per un totale di circa 13.000 ettari di boschi.

Il Gruppo Granda Foreste ha portato a certificazione complessivamente 2.405,12 ettari di faggete, rimboschimenti, castagneti, abetine, querco-carpineti, acero tiglio frassineti, larici cembrete, arbusteti subalpini, e robinieti. 

Il certificato, rilasciato da CSQA il 12 dicembre 2023, interessa un gruppo costituito da 14 realtà localizzate in tre regioni diversePiemonteLombardia e Marche

In particolare, in provincia di Pesaro Urbino l’azienda Bianchi Giovanni e Bianchi Giulia nel Comune di Fermignano, in provincia di Monza e Brianza l’azienda Perego Marzio Isaia, e in provincia di Cuneo il Comune di Sommariva Perno, il Comune di Montà, il Comune di Baldissero d’Alba, il Consorzio Forestale Pocapaglia, M.G. Immobiliare s.n.c. di Ghione F. e C., l’azienda Chiesa Laura, l’azienda Valsania Giuseppe-Farinetti Liliana, la Tenuta Parco Valle della Vite S.S.A., Roero Verde 2.0 Rocche e Parco, e l’azienda Il Bricco S.S.A. nella zona del Roero, il Comune di Roccabruna, il Comune di Villar San Costanzo, all’imbocco della Val Maira.

Tutta nella regione Piemonte la superficie di 10.497,80 ettari certificata per la gestione forestale sostenibile dall’Associazione Monte Rosa Foreste

Come si legge nel manuale di GFS, l’Associazione MRF ha progressivamente consolidato il proprio ruolo nel contesto valsesiano, ponendosi come punto di riferimento per la gestione selvicolturale delle proprietà pubbliche, oltre che di supporto per quelle private e collettive. Tra i risultati raggiunti, anche l’ottenimento della certificazione, rilasciata da CSQA il 29 dicembre 2023, della gestione di faggete, boscaglie pioniere d’invasione, castagneti, abetine, acero tiglio frassineti, rimboschimenti, alneti subalpini, querceti di rovere, lariceti e della valorizzazione dei prodotti legnosi (lotti boschivi in piedi, miglioramento forestale, gestione focativi). 21 i Comuni coinvolti: Alagna Valsesia, Balmuccia, Boccioleto, Borgosesia, Campertogno, Carcoforo, Cellio con Breia, Cravagliana, Pila, Piode, Postua, Rimella, Rossa, Scopa, Scopello, Varallo, Vocca, in provincia di Vercelli; Gargallo, Maggiora, Soriso e Consorzio Terrieri Comune di Soriso, in provincia di Novara.  

La superficie certificata PEFC sul territorio nazionale si affaccia così al 2024 attestandosi sui 980.272,49 ettari complessivi.

Foto by Joel Jasmin from Unsplash

Luca Rossi

Giornalista pubblicista con Laurea Magistrale in Sviluppo Rurale Sostenibile, lavora ai contenuti e alle forme in Eco delle Foreste dal 2018.

Luca Rossi

Luca Rossi

Giornalista pubblicista con Laurea Magistrale in Sviluppo Rurale Sostenibile, lavora ai contenuti e alle forme in Eco delle Foreste dal 2018.

Ultime notizie