Universiade a impatto zero anche grazie al PEFC

di Martina Valentini e Matteo Berlenga
Si è chiusa ormai da un mese la ventiseiesima edizione dell’Universiade in Trentino, un evento che ha visto arrivare nella provincia di Trento oltre tremila atleti universitari. Una manifestazione internazionale che ha avuto come protagonista il PEFC Italia che ha contribuito attivamente alla sostenibilità ambientale dell’iniziativa. Un progetto riuscito grazie alla sinergia tra enti pubblici, cittadini, e al “contributo” di tanti alberi delle vallate trentine. Se ne parla nel video realizzato dall’ufficio stampa del PEFC Italia, che illustra le azioni attivate con il Manifesto di Sostenibilità, sottoscritto dal Comitato Organizzatore, dal Consorzio dei Comuni Trentini e da PEFC, e l’importanza, per i tanti giovani accorsi, di disputare le gare tra boschi certificati. L’Universiade è stata anche l’occasione per consegnare la certificazione di progetto PEFC all’edificio dello Stadio di Sci di Fondo di Lago di Tesero. L’edificio ha infatti ospitato le televisioni venute da tutto il mondo per raccontare le gare dell’Universiade. Un aiuto per l’ambiente, ma anche per il tessuto produttivo del territorio e per quegli imprenditori che credono, e investono, in legalità e sostenibilità.

Buona visione!

Redazione

Redazione

Eco delle Foreste è uno spazio d’informazione con articoli, reportage, storie, per tutti coloro che amano le foreste e voglio tenersi informati sul mondo della certificazione forestale. Per contattare la redazione Eco delle Foreste - press@pefc.it

Ultime notizie